Igiene e prevenzione

Prevenzione della carie

Denti cariati

Il ruolo della prevenzione della carie nell’infanzia risulta essere fondamentale. La prevenzione è basata su promozione della salute orale e protezione specialistica.

Promozione della salute

Principali consigli pratici per il genitore del piccolo paziente:

  • Igiene orale.

1- Fino a 12 mesi detergere i denti utilizzando, dopo ogni pasto, una garza umida.

2- Dai 12 mesi in poi introdurre l’uso di uno spazzolino bagnato a setole morbide due volte al giorno, soprattutto prima di coricarsi.

3- Il dentifricio fluorato può essere introdotto quando il bambino controlla il riflesso della deglutizione (a circa 3 anni di età). E’importante che venga controllata la quantità di dentifricio usata (il volume di una lenticchia).

4- Dai 6 anni in poi introdurre l’uso del filo interdentale.

  • Abitudini alimentari.

Vi è una forte correlazione tra carie dentale e: 1) quantità e frequenza di consumo di snack ricchi di carboidrati fermentabili (fuori dai pasti) e 2) consumo a lunga durata di biberon contenenti zucchero (succhi di frutta, tisane…). L’allattamento al seno agisce da fattore protettivo della carie dentale.

  1. Non far addormentare il bambino con biberon contenenti liquidi con zuccheri fermentabili (latte, the, camomilla, tisane, succhi di frutta…).
  2. Eliminare l’uso del biberon dai 14 mesi in poi.
  3. Evitare l’assunzione prolungata di bevande zuccherate e succhi di frutta con il biberon.
  4. Non utilizzare succhiotti intrisi di miele e/o zucchero per tranquillizzare il bambino.
  5. Monitorare la dieta del bambino in relazione alla frequenza di introduzione degli zuccheri.
  6. Pulire i denti dopo che il bambino ha assunto sciroppi zuccherati (antibiotici, fluidificanti, sedativi della tosse….).
  7. L’assunzione di bevande e cibi contenenti carboidrati semplici è sconsigliata fuori dai pasti.
  • Fluoroprofilassi.

La somministrazione di fluoro per via topica, attraverso l’uso di paste dentifrice a basso contenuto di fluoro (500 ppm, ad esempio Elmex Bimbi) è raccomandata

dai 3 ai 6 anni, due volte al giorno. Dopo i 6 anni, l’uso di un dentifricio contenente almeno 1000 ppm di fluoro (ad esempio Elmex Junior) due volte al giorno è di fondamentale importanza nella prevenzione della carie e può costituire l’unica forma di somministrazione.

  1. Utilizzo di dentifrici fluorati per bambini dopo i 3 anni di età.
  2. Supplementi individuali di fluoro per bambini a rischio di carie, somministrati sottoforma di gocce o compresse, da regolare a seconda della quantità di fluoro contenuta nell’acqua assunta dal bambino.

Protezione specialistica

La sua peculiare struttura (con una scavatura a V nel centro) permette di passare bene sugli attacchi, con un movimento orizzontale, che non deve mai spingersi fino alle gengive, ma essere esercitato in stretta aderenza con il filo ortodontico.

Si fonda sulla figura dell’Odontoiatra che, oltre ad avere il compito di consigliare e sorvegliare il genitore in merito alle abitudini igienico – alimentari del piccolo paziente, deve attuare tutti quei presidi di prevenzione primaria rappresentati dalla fluoroprofilassi e dalla sigillatura dei solchi.

  • Fluoroprofilassi topica.

Consiste nell’applicazione periodica (in genere ogni 6 mesi) di gel o vernici contenenti elevate concentrazioni di ioni fluoruro, che permettono una modificazione della struttura superficiale dello smalto rendendolo più resistente alla dissoluzione acida. Inoltre, per precipitazione di ioni calcio e fosfato, viene favorita anche la remineralizzazione delle lesioni cariose iniziali.

  • Sigillatura dei solchi.

Consiste nell’applicazione di resine composite fluide all’interno dei solchi degli elementi permanenti (in genere i primi molari), al fine di modificarne la morfologia e renderli più facili da detergere, impedendo così la deposizione di placca al loro interno e la formazione di carie. La loro efficacia nel prevenire la carie è massima se vengono applicate nei due anni successivi all’eruzione. I sigillanti vanno controllati nel tempo (ogni 6-12 mesi), perché non si verifichino piccole fratture, ed eventualmente applicati di nuovo, in caso di non perfetta adesione al tessuto dentale è una procedura consigliata soprattutto ai bambini a medio/alto rischio di carie.

I consigli della Dott.ssa Federica Galassini

  • L’igiene orale e il fluoro sono efficaci nella prevenzione della carie.
  • La fluoroprofilassi va consigliata a tutti i soggetti in età evolutiva.
  • I controlli dentali regolari (almeno un paio di volte all’anno) sono utili e cruciali per la salute orale del bambino.
  • Curare i bambini con attenzione è un investimento per il futuro.

Add Comment

Click here to post a comment

Numero di telefono

Chiamaci al numero: +39 059 556031

Contattaci

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter per essere sempre aggiornato sulle nostre news e iniziative: